Skip to content

L’associazione

Ottavo Colle è un’Associazione Culturale che nasce dalla ricerca sul campo e dalle pubblicazioni della sua presidente, sociologa urbana. L’associazione organizza incursioni urbane in spazi dismessi, in aree di archeologia industriale, in periferie storiche delle città italiane oggetto di #gentrification ovvero di “imborghesimento” proponendo un cammino di conoscenza della “città periferica” ai percorsi tradizionali.

Il logo rappresenta l’allegoria di questo percorso: un’anfora antica bianca che si sgretola, composta da 22 rioni e da poco più di 100 mila abitanti dove si concentra il turismo di massa che finisce per snaturarla. L’altra parte dell’anfora, nera perché piena di centinaia di quartieri e di 2 milioni e mezzi di abitati con tante storie da raccontare attraverso la nostra proposta di turismo locale.

Le città sono lo scenario delle identità urbane in movimento e noi vogliamo raccontarle attraverso vari linguaggi: la musica, la fotografia, il teatro, l’arte pubblica ecc. perché la città è sempre una città polifonica e ogni voce va interrogata.

L’Associazione vuole contribuire a valorizzare la metropoli, promuovendone soprattutto gli aspetti culturali, storici, artistici e l’accessibilità, per una città a misura di tutti e inclusiva di ogni differenza. Avvalendosi di una rete di ricercatori, musicisti, poeti intende contribuire a sviluppare l’attività di ricerca scientifica nell’area della trasformazione urbana organizzando seminari, incontri, convegni, attività formative, espositive, divulgative, performance artistiche.

Servizi su Ottavo Colle

Alcuni dei servizi TV dedicati alla nostra associazione.

 
Servizio del Tg3 Lazio Rai Tre in occasione dell’apertura del
Monte dei Cocci a Testaccio.
 
Intervista nel programma “Buongiorno Regione” a Irene Ranaldi,
presidente di Ottavo Colle.
 
Intervista a Irene Ranaldi nella rubrica del TGR Lazio “Lo Scaffale”. Recensione del libro:
“Passeggiando nella periferia romana”

Scrivici

Condividi: